Manchette
venerdì 1 Marzo 2024
Manchette

Lecce, il bilancio di Sticchi Damiani: «Girone d’andata strepitoso, speriamo di bissare»

Tra polemiche per il VAR, punti conquistati e persi sul campo, si è concluso il girone d’andata del Lecce. La squadra di mister Roberto D’Aversa ha chiuso al giro di boa con ben ventuno punti in classifica ottenuti nelle prime diciannove giornate di campionato, esattamente una lunghezza in più rispetto a quanto prodotto nella stagione 2022/2023 quando chiuse il girone d’andata al quattordicesimo posto con venti punti.

Un cammino, dunque, quasi analogo rispetto a quello ottenuto nell’ultimo campionato, che poi si concluse con la salvezza: il rigore di Colombo, trasformato in pieno recupero nella trasferta di Monza, è rimasto impresso nella mente e nei cuori dei tifosi giallorossi. Un penalty che regalò una gioia incalcolabile ai supporters salentini presenti in Brianza quella domenica pomeriggio. Un precedente che, dunque, fa ben sperare il Lecce: magari, quest’anno, ci si aspetta il raggiungimento dell’obiettivo prefissato con qualche patema d’animo in meno.

Un bilancio sul girone d’andata positivo, come affermato dallo stesso presidente Saverio Sticchi Damiani fuori dagli uffici della Lega Serie A: «Il girone d’andata è stato molto positivo. Abbiamo disputato una tornata strepitosa, magari facessimo così anche al ritorno. La squadra ha perso pochissimo, soprattutto gli scontri diretti. Firmerei per un percorso così anche nella seconda parte del campionato».

Emerge, dunque, grande soddisfazione nelle parole del primo tifoso giallorosso per quanto fatto sinora dalla squadra di mister Roberto D’Aversa. Il tecnico ha preso le redini dello spogliatoio costruendo un grande gruppo, composto da giocatori giovani interessanti e da qualche elemento d’esperienza: il tredicesimo posto attuale è frutto del lavoro svolto in questi primi mesi, dal precampionato ad oggi. Ma, a proposito di giovani e di rosa, il presidente Sticchi Damiani è espresso anche circa un presunto interesse del Lecce nei confronti di Luka Romero, giocatore del Milan: «Preferisco lasciare questa parte a Corvino e Trinchera, noi cercheremo di utilizzare ogni sessione per aggiungere un gradino. Non tanto per fare operazioni estemporanee, ma seguendo le nostre logiche, con giocatori giovani e di proprietà. Salvo cose particolari quindi niente prestiti, siamo un po’ contrari. Abbiamo il 90% dei giocatori di proprietà. Di solito quando utilizziamo la formula del prestito ci consente di giocarci sempre la partita dell’eventuale riscatto». No, dunque, a spese folli ma puntare a delle scelte lungimiranti nel tempo. Ed è per questo che potrebbe arrivare dalla Scottish Premier League il nuovo difensore centrale del Lecce.

I giallorossi hanno infatti bisogno di coprire quanto prima le spalle a Baschirotto e Pongracic e per questo hanno avviato i contatti con il Celtic Glasgow sondando la fattibilità di un trasferimento in prestito secco per il classe 2000 Gustaf Lagerbielke. Per ora si tratta di un semplice sondaggio anche perché c’è il nodo ingaggio da superare, ma le due squadre potrebbero anche arrivare ad un punto d’incontro. Intanto il sodalizio giallorosso ha comunicato di aver ceduto, a titolo temporaneo, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Giacomo Faticanti alla Ternana Calcio. Contestualmente, il giocatore Jesse Joe Dempsey Reinhardt, esterno difensivo sinistro irlandese classe 2005 proveniente dall’Ucd Dublin, è a Lecce per sottoporsi alle visite mediche. Il calciatore si unirà alla formazione Primavera 1.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli