Manchette
sabato 25 Maggio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Lecce, tra ritorni e cambi di casacca: in 682 in corsa per un posto da consigliere comunale

Eserciti di candidati pronti alla battaglia elettorale a Lecce. Sono in tutto 682 gli aspiranti consiglieri comunali a supporto dei quattro candidati alla carica di sindaco: Carlo Salvemini, Adriana Poli Bortone, Alberto Siculella e Agostino Ciucci.

Ventidue le liste in campo: 9 per Salvemini, 10 per Poli Bortone, due per Siculella e una per Ciucci. Si rinnova il patto tra il sindaco Carlo Salvemini e l’assessore regionale allo Sviluppo economico Alessandro Delli Noci, determinante in passato.

Delli Noci ha preparato quattro liste: Noi per Lecce, Sveglia, Coscienza civica e Lista Avanti Lecce. Nella lista Noi per Lecce si ricandida il consigliere Gianluca Borgia, già capogruppo in Consiglio comunale. Confermata la presenza di Andrea Fiore, anche lui consigliere uscente, finito nel mirino di Io Sud, diverse settimane fa, per alcuni manifesti elettorali.

Nella lista “La Sveglia” spicca il nome di Marco De Matteis, assessore alla Mobilità sostenibile. Forte rappresentanza dell’amministrazione uscente anche nella lista Coscienza Civica che ricandida l’assessore ai Tributi Christian Gnoni e i consiglieri uscenti Giulio Mele, Alessandro Costantini e Antonio De Matteis.

Nella lista Avanti Lecce si ripresenta il consigliere Giovanni Occhineri. Lecce Città Pubblica, Partito democratico, Movimento 5 Stelle, Riformisti per Salvemini e Lecce Città Giusta sono le altre liste a supporto del sindaco Carlo Salvemini che ieri ha presentato il suo programma nella masseria Tagliatelle. Pronto alla sfida nella lista “Lecce città giusta” il consigliere Pierpaolo Patti, avversario di Salvemini alle primarie dello scorso 26 novembre.

Ben dieci le liste a sostegno di Adriana Poli Bortone: Io Sud, Forza Italia, Udc-Puglia Popolare, Tutta Lecce, Prima Lecce, Lega, Fratelli d’Italia, Movimento Regione Salento, Lecce Futura e Voce Nazionale. La lista Lecce Futura è stata presenta dal consigliere Giorgio Pala che però non si ricandida. La Lega schiera ancora Severo Martini, consigliere uscente. Nella lista Io Sud è presente l’avvocata Francesca Conte, protagonista nei giorni scorsi di una polemica con Loredana Di Cuonzo, dirigente del liceo classico Palmieri e candidata con il Pd. Prima Lecce candida Bronek Pankiewicz, presidente di Movimento Nuovo e il presidente del Consiglio comunale Carlo Mignone che, fino a qualche settimana fa, faceva parte della maggioranza del sindaco Salvemini.

L’ex segretario leghista Mario Spagnolo ha presentato la lista Voce Nazionale al fianco di Poli Bortone che ieri, in piazza Mazzini, ha illustrato il suo programma. Con l’Udc si candida il consigliere Andrea Guido non potendolo fare con Fratelli d’Italia perché il codice etico del partito della Meloni vieta la candidatura di persone sottoposte a procedimento giudiziario. Nella lista Udc-Puglia Popolare anche il consigliere Luigi Valente fuoriuscito dal centrosinistra.

Al fianco di Alberto Siculella due liste: Mind e Aria. Un mix di giovani professionisti e storici attivisti tra cui spicca il nome di Fabio Valente, già consigliere con i Cinque Stelle dal 2017 al 2019. Il dirigente del pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, Agostino Ciucci, schiera la lista “Diritti e libertà per la civicrazia”, composta da 23 candidati.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli