Manchette
lunedì 4 Marzo 2024
Manchette

Lecce, vertice del centrodestra per la scelta del candidato sindaco: in pole Lisi, Pagliaro e Poli Bortone

Potrebbe essere oggi il giorno decisivo per la scelta del candidato sindaco del centrodestra a Lecce. Il condizionale è più che mai d’obbligo, considerata l’incertezza che regna nella coalizione.

Il vertice dovrebbe tenersi a Roma per discutere innanzitutto delle candidature alle regionali e poi, successivamente, della scelta dei candidati alla carica di sindaco nei vari comuni.

Da quel che trapela, la riunione potrebbe essere rimandata anche ad un altro giorno della settimana. In ogni caso, sembra avvicinarsi il momento decisivo, atteso ormai da mesi.

I nomi sul tavolo sono sempre tre: Ugo Lisi, Paolo Pagliaro e Adriana Poli Bortone, in ordine puramente alfabetico dei cognomi. I tre possibili candidati hanno dato ufficialmente la disponibilità ad affrontare il sindaco Carlo Salvemini nelle elezioni di giugno, durante l’incontro che si è svolto lo scorso 11 novembre nell’hotel Tiziano.

Il centrodestra ha cercato in questi mesi di allargare la coalizione chiedendo la disponibilità a candidarsi ad alcuni esponenti della società civile. Tentativi andati a vuoto come le possibili candidature di alcuni consiglieri. Non è affatto un mistero, infatti, che Gianpaolo Scorrano, Giorgio Pala e Andrea Guido si siano dichiarati disponibili in più occasioni.

Ma su nessuno di questi nomi si è riscontrata piena convergenza. Dopo una serie di incontri, ufficiali e non ufficiali, il cerchio si è stretto quindi intorno ai nomi di Ugo Lisi, Paolo Pagliaro e Adriana Poli Bortone. Da Fratelli d’Italia fanno sapere di non avere preclusioni e che vanno bene tutti e tre. Stesso concetto ribadito dal Movimento Regione Salento proprio durante l’incontro dell’11 novembre. «Sono ore importanti perché siamo in attesa delle decisioni che arriveranno da Roma.

Siamo ben rappresentati da chi sceglierà il candidato sindaco a Lecce e attendiamo fiduciosi l’esito del tavolo nazionale per lavorare alla formazione delle liste con maggiore forza, con un candidato sindaco ed un programma con cui chiedere la fiducia ai leccesi. Forza Italia non ha mai espresso preclusioni nei confronti dei tre nomi», dichiara Paride Mazzotta, presidente del gruppo di Forza Italia in Consiglio regionale.

Da parte sua, la Lega ha in quota uno dei tre possibili candidati, l’assessore al Comune di Galatina Ugo Lisi ma, secondo i bene informati, nel caso in cui la scelta dovesse cadere su Pagliaro o Poli Bortone, il partito di Salvini non metterebbe a rischio la compattezza della coalizione, anche perché il discorso è più ampio e riguarda anche gli equilibri a livello nazionale.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli