Manchette
giovedì 30 Maggio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Notte della Taranta, Fiorella Mannoia saluta il Salento e il pilota non poteva che essere «una “Fimmena”»

«Lascio il Salento… e, non poteva essere altrimenti, pilota una “Fimmena”». Così, in un post su Instagram, Fiorella Mannoia saluta Melpignano e la Puglia dopo il grande successo della 26esima edizione della Notte della Taranta che, ieri sera, l’ha vista protagonista in veste di maestra concertatrice.

Non è casuale il saluto di Mannoia. proprio le donne sono state al centro di questa edizione dell’evento, insieme all’identità, alla pizzica, ai tamburelli, alla danza.

Sul grande palco, l’orchestra popolare ha dettato i ritmi salentini resi danza dal corpo di ballo che ha interpretato la passione e la ribellione delle donne tarantolate diventate simbolo di chi combatte contro un destino non scelto ma imposto.

Il concertone è stato anche riflessione sull’attualità, sulle donne violate e uccise. “Adesso basta, nessun’altra” la scritta sulla camicia indossata da Tananai che si è segnato il viso di rosso per dire basta alla violenza di genere.

L’appello di Mannoia alle donne ad «alzare la voce perché siamo a un livello massimo». Le parole della maestra concertatrice che ricorda che «l’amore è condivisione, l’amore è consenziente». Le voci di donne per le storie femminili cantante con gioia, sofferenza e speranza dalle donne dell’orchestra popolare contrapposte e complementari agli uomini che hanno osannato il Salento.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli