Manchette
domenica 21 Luglio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Salento, gli attivisti abbracciano l’ospedale di Casarano per dire “no” alle chiusure di corsie e servizi

Venerdì inizia “La settimana del Ferrari”, una serie di iniziative a sostegno della sensibilizzazione sulle problematiche dell’ospedale e contro la chiusura di corsie e servizi. Sulle criticità del nosocomio salentino è stato acceso un faro dal consigliere comunale Marco Mastroleo che ha montato la sua “Tenda dei diritti” davanti al “Francesco Ferrari” e ci si è accampato.

La settimana

Diverse le manifestazioni, si inizia venerdì alle 21.30 in piazza Indipendenza con la festa organizzata per festeggiare i 50 anni dell’associazione Adovos Messapica, proprio in occasione della giornata mondiale del donatore di sangue. La serata proseguirà con esibizioni teatrali e musicali e, alle 24, attesissima “Una notte in tenda”, in piazza Giovanni XXIII, vicino all’ospedale. Una notte da trascorrere tutti insieme addormentandosi “cu lli cunti ta Maria”. La mattina successiva, alle 9.30, colazione per il Ferrari. Alle 16.30 è prevista una serrata dei commercianti. Un invito alle attività commerciali ad unirsi alla protesta. Alle 17, il grande abbraccio intorno all’ospedale, momento clou di tutta la settimana che continuerà domenica con la raccolta di mozziconi plasticfree alle 18. Previsto per martedì alle 19.30 un momento di approfondimento sulla sanità del sud Salento in piazza Giovanni XXIII. Giovedì 20, chiusura con una assemblea pubblica organizzata dal “Comitato civico pro ospedale F. Ferrari” vicino all’ospedale.

La tenda

Da un mese Mastroleo sensibilizza non solo i cittadini di Casarano ma anche tutti gli abitanti dei paesi limitrofi, anche loro inevitabilmente coinvolti perché l’ospedale di Casarano copre i bisogni di un ampio territorio. Una tenda che non ha colore politico, ci tiene a sottolineare il consigliere. Una tenda aperta a tutti. Dove si ascoltano le testimonianze di pazienti e operatori sanitari tutti compatti a difesa del “Ferrari”.

La risposta dell’Asl

Nei giorni scorsi sono arrivate le rassicurazioni del dottor Giuseppe Pulito, coordinatore dei reparti di Anestesia e Rianimazione dell’Asl di Lecce. Pulito ha spiegato che, pur dinanzi a una situazione di emergenza e a una carenza di medici specialisti in Anestesia e Rianimazione, ha agito in raccordo con la direzione strategica per garantire il servizio di anestesia in tutti gli ospedali a diretta gestione Asl. Il dirigente ha ribadito che nel blocco operatorio dell’ospedale di Casarano è assicurata continuità operativa anestesiologica.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli