Manchette
domenica 3 Marzo 2024
Manchette

Sandra Milo e la Puglia, dal cinema alla politica. Nel 2022 a Taranto: «La città è giusto che rinasca»

È stata nel 2019 l’ultima volta che le strade della Puglia e quelle professionali di Sandra Milo si sono incrociate. L’occasione sono state le riprese del film “Free-Liberi”, di Fabrizio Maria Scorzese.

L’ultimo di una lunga lista che ha costellato la carriera di una delle ultime grandi dive del cinema italiano. Co-protagonista del film di Scorzese, Sandra Milo rimase particolarmente colpita dalle bellezze del Salento. «Niente ti commuove come la bellezza», affermò nei giorni delle riprese riferendosi al territorio che la ospitava.

Risale a due anni fa, invece, la sua ultima apparizione pubblica in Puglia e coincide con la nuova grande sfida che, a 88 anni, Sandra si era prefissata di vincere: quella politica.

Nel 2022 è stata a Taranto per sostenere la ricandidatura a primo cittadino di Rinaldo Melucci. Da tempo Sandra Milo aveva sposato la causa delle partite iva, aderendo a un movimento che in riva allo Ionio aveva deciso di schierarsi per la causa del centrosinistra. «Bisogna fare tutto il possibile per una città bellissima come Taranto che ha tanto sofferto. Sappiamo tutti la ragione ma ora è giusto che rinasca», affermò in quella occasione.

Qualche anno prima, invece, nel 2013, è stata al Carnevale di Putignano, nell’edizione dedicata al cinema di Fellini, di cui è stata musa ispiratrice. «Legare la cultura al divertimento popolare legandolo al nome di un grande artista è meraviglioso», affermò tra i carri e i gruppi mascherati.

La grande attrice si è spenta ieri mattina a Roma, nella sua abitazione, all’età di novant’anni. Stando a quanto hanno riferito i figli, «ci ha lasciato serenamente, addormentandosi nel suo letto, nel modo in cui ci aveva espressamente richiesto, circondata dal nostro amore e da quello dei suoi amati cani Jim e Lady».

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli