Manchette
sabato 22 Giugno 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Speleologo bloccato a 1.000 metri di profondità in Turchia: sul posto anche il Soccorso alpino pugliese

Due tecnici del Soccorso alpino e speleologico pugliese sono impegnati, insieme a una squadra del Corpo nazionale, nelle operazioni di soccorso di uno speleologo statunitense bloccato nella grotta Morca, nella provincia di Mersin, in Turchia.

La grotta, tra le più profonde al mondo, raggiunge una profondità di oltre 1200 metri. Lo speleologo, impossibilitato a proseguire autonomamente a causa delle sue condizioni di salute, è bloccato dalle prime luci dell’alba di domenica.

Gli speleologi che erano con lui hanno allertato i soccorsi coinvolgendo le autorità turche e internazionali.

Sul posto, oltre ai soccorritori turchi, sono già presenti squadre di soccorso speleologico provenienti dalla Bulgaria, dalla Polonia e dall’Ungheria. Al momento, alcuni soccorritori hanno raggiunto lo speleologo statunitense, fornendo le prime cure mediche.

Gli 8 tecnici del Corpo nazionale del Soccorso alpino e speleologico italiano sono arrivati nel pomeriggio di oggi nella zona delle operazioni, con l’incarico di collaborare nell’assistenza sanitaria e valutare le condizioni della grotta per pianificare e gestire al meglio le operazioni di recupero.

È possibile il coinvolgimento di ulteriori squadre di soccorso del Cnsas provenienti dall’Italia.

Della vicenda sono interessati il dipartimento di Protezione civile e il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli