Manchette
lunedì 26 Febbraio 2024
Manchette

Inquinamento ambientale: i carabinieri nell’ex Ilva. Acquisiti documenti relativi alle emissioni

Nell’ambito di un’inchiesta che ipotizza i reati di inquinamento ambientale e getto pericoloso di cose, i carabinieri del Nucleo operativo ed ecologico (Noe) di Lecce hanno acquisito alcuni documenti negli uffici e nelle sedi dello stabilimento ex Ilva di Taranto.

I documenti, in particolare, riguardano le emissioni in zona cokeria e rispetto al benzene. A disporne l’acquisizione sono stati i pubblici ministeri Mariano Buccoliero e Francesco Ciardo.

Negli ultimi mesi sono stati registrati diversi picchi periodici di benzene, segnalati da Arpa Puglia, anche se non è stato superato il valore soglia fissato dalla norma.

Proprio a causa di questi fenomeni il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci firmò il 22 maggio dello scorso anno una ordinanza di fermo dell’area a caldo in mancanza di interventi sulla riduzione delle emissioni.

Dopo il ricorso di Acciaierie d’Italia e Ilva in As la questione è finita all’attenzione del Tar di Lecce, che ha concesso la sospensiva e ha ulteriormente rinviato ogni determinazione in attesa del pronunciamento della Corte di Giustizia europea sul tema del danno sanitario connesso ai livelli di inquinamento da benzene.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli