Manchette
venerdì 23 Febbraio 2024
Manchette

Via libera allo psicologo di base, approvata legge in Puglia: il servizio arriverà a breve nelle Asl – VIDEO

Dopo l’approvazione all’unanimità della proposta di legge, da parte del Consiglio regionale, lo psicologo di base in Puglia sarà presto realtà. Con questa norma si istituisce la nuova figura, ampliando l’offerta dei servizi sanitari per i cittadini, al fine di prendersi cura della persona e della sua salute anche in relazione agli aspetti psicologici.

In particolare, si prevede che il servizio di psicologia di base abbia il compito di sostenere e integrare l’azione dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta nell’intercettare e nel rispondere ai bisogni assistenziali di base dei cittadini pugliesi. Il servizio è realizzato da ciascuna Asl a livello dei distretti socio sanitari, ed è svolto da psicologi liberi professionisti a rapporto convenzionale, er l’attività di assistenza psicologica primaria.

«Una legge giusta – ha detto la Presidente Capone – che riconosce a tutte e tutti, indipendentemente dal fatto che possano permetterselo o no, il diritto sacrosanto a prendersi cura della salute mentale propria o di chi gli sta accanto. Questa legge è l’esempio che quando la politica esce fuori dal palazzo e si mette in ascolto della comunità i frutti sono sempre buoni e si fanno fertilizzante per un benessere che è necessità e diritto al tempo stesso, un diritto che non può e non deve essere in alcun modo legato alle possibilità economiche dei cittadini. Vogliamo essere la Puglia di tutti, quella che non si gira dall’altra parte quando incontra una fragilità, al contrario, la guarda negli occhi e trova la migliore soluzione possibile. Lo psicologo di base era ed è fondamentale perché se un disturbo viene riconosciuto e trattato subito c’è una speranza in più che non diventi malattia e quella speranza per chi ti ama vale più di tutto».

Con la stessa legge sarà istituito anche l’Osservatorio regionale a cui spetterà il compito di monitorare le attività svolte dagli psicologi di base e studiare l’evoluzione del fabbisogno di cura e assistenza sul territorio regionale, che svolgerà dunque un’azione di controllo, programmazione e indirizzo sulle attività prestate dallo psicologo di base. È previsto, inoltre, uno stanziamento finanziario di 450 mila euro per l’anno 2023, che diventerà di un milione e mezzo per gli anni successivi.

La volontà di introdurre questa forma di sostegno si è concretizzata all’indomani della pandemia.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli