Manchette
sabato 13 Aprile 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Nutrizione e stili di vita: i ricercatori dell’Irccs “De Bellis” a lezione dal luminare Luigi Fontana – VIDEO

I ricercatori dell’Irccs “Saverio de Bellis” di Castellana Grotte, hanno partecipato alla Lectio magistralis tenuta dal professor Luigi Fontana, direttore scientifico del Charles Perkins Centre di Sidney, sul ruolo della corretta alimentazione combinata all’esercizio fisico come medicina preventiva delle malattie croniche e di una sana longevità.

Tra i massimi esperti mondiali, Fontana ha concentrato le sue attività scientifiche sul ruolo del corretto stile di vita nel modulare i meccanismi molecolari responsabili dell’insorgenza delle principali patologie croniche anche attraverso una disregolazione del microbiota intestinale.

«Tutte le malattie che contraiamo durante la nostra vita, ad esclusione di quelle congenite, sono causate da comportamenti sbagliati che in maniera più o meno consciamente mettiamo in essere – spiega Fontana – e poi nel corso degli anni, attraverso sofisticati meccanismi molecolari che coinvolgono numerosi distretti del nostro organismo, portano ad un’alterazione dell’omeostasi e di conseguenza all’insorgenza di malattie cardiovascolari, metaboliche o tumorali».

Prevenire sempre meglio che curare: potrebbe essere questo il sempre valido messaggio per tutti i cittadini. Una maggiore attenzione a cosa si mangia, alla qualità del cibo e all’attività fisica è una pratica sempre più diffusa nella nostra società, ma che merita ulteriore attenzione per le ricadute sulla nostra salute.

«Nel 2050 – sottolinea Fontana – un terzo degli italiani avrà più di 65 anni e di questi almeno il 90% ha una malattia cronica e il 65% ha due o più patologie croniche. Se questo viene associato al tasso di obesità infantile che in Puglia ha raggiunto il 40% dei bambini è un cocktail esplosivo: metterà in crisi la sostenibilità del sistema sanitario nazionale. Per questo, conclude Fontana, è indispensabile educare il cittadino già dai primi anni di vita».

Dunque, consultare medici o professionisti del settore è una buona prassi piuttosto che affidarsi ad una dieta fai da te, adottare un corretto e durevole stile di vita e non una dieta super rigida prima dell’imminente estate per superare la cosiddetta “prova costume”.

«Il continuo confronto con esperti mondiali, come nel caso di Luigi Fontana, rappresenta uno stimolo ed una opportunità unica per i ricercatori più giovani, ma non solo, del nostro Istituto per accrescere la loro formazione – sottolinea il Direttore scientifico del “De Bellis”, professor Gianluigi Giannelli – e spinti da questo spirito abbiamo voluto organizzare un’intera settimana di eventi scientifici. L’Irccs De Bellis da sempre ha nella promozione del corretto stile di vita il razionale scientifico per la cura di malattie quali la steatosi epatica e in quest’ottica condividere percorsi di ricerca di comune interesse appare una strategia sinergica per entrambe le Istituzioni», conclude.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli