Manchette
domenica 21 Aprile 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Bari, una magia di Ricci non basta: a Modena finisce 1-1. Addio promozione diretta in A – VIDEO

Sfuma il sogno del Bari di ottenere la promozione diretta in serie A: i biancorossi pareggiano 1-1 a Modena nella 36esima giornata di serie B. Così il Genoa, vittorioso per 2-1 in casa contro l’Ascoli, si porta a +8 sui biancorossi a due giornate dal termine del campionato e può festeggiare la certezza matematica del ritorno nella massima categoria.

Mignani schiera i suoi con il 4-3-1-2 con Caprile tra i pali dietro a Pucino, Dei Cesare, Vicari e Ricci. I tre di centrocampo sono Benali, Maita e Benedetti. Botta dietro le punte che sono Esposito e Cheddira.

Stesso modulo per il Modena di Tesser che schiera l’undici composto da Gagno, Oukhadda, Cittadini, Pergreffi, Ponsi, Magnino, Gerli, Armellino, Tremolada, Giovannini, Diaw.

Direzione di gara affidata a Mariani.

Buona la partenza del Bari che prova a fare la partita. La prima occasione è al 20′ con un cross di Ricci che mette in area di rigore per Benedetti: la deviazione, però, è fuori misura. Al 27′ Gagno riesce a toccare quel tanto che basta per mandare sul palo il pallone calciato da Cheddira da dentro l’area di rigore. Il vantaggio biancorosso arriva al 34′ con una prodezza di Ricci: tiro da fuori area e pallone all’incrocio dei pali. Per il difensore biancorosso si tratta del primo gol in 51 presenze in serie B.

In avvio di ripresa il Modena cerca il pari con Diaw che impegna Caprile al 50′. Dieci minuti dopo i “canarini” ci provano anche con Gerli: l’estremo difensore biancorosso respinge ancora. Al 75′ la doccia fredda per il Bari: contatto in area tra Duca e Ricci, l’arbitro indica il dischetto. Dagli undici metri Diaw non sbaglia: spiazza Caprile e pareggia per i suoi. In pieno recupero Di Cesare ha l’occasione per riportare in vantaggio il Bari ma la sua conclusione di destro è deviata da Gagno sopra la traversa.

Il Bari sale a 62 punti in classifica con 5 punti di vantaggio sul Südtirol che ha battuto 1-0 la Ternana. Ora i biancorossi devono blindare la terza posizione e dovranno provarlo a farlo già sabato prossimo, al San Nicola, contro la Reggina: fischio d’inizio alle 14.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli