Manchette
sabato 20 Aprile 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Foggia la corsa playoff passa dalle trasferte finora 10 ko in 17 partite

Dieci le sconfitte fuori casa, dove il Foggia ha spesso vanificato quanto di buono ha fatto allo “Zaccheria”, tre sole fiammate, a Catania, Brindisi e Messina e quattro pareggi. Tutt’altra cosa rispetto ai rossoneri ammirati tra le mura amiche capaci di battere Crotone, Picerno e la capolista Juve Stabia. Perché questa metamorfosi in trasferta? Difficile da spiegare, ma comprensibile per la giovane età e la conseguenziale inesperienza di alcuni dei suoi giocatori.

In trasferta il Foggia non dispiace per quanto riguarda il gioco, fa molto possesso palla, spesso appare decisamente superiore all’avversario, ma immancabilmente commette degli errori tanto banali quanto fatali. Inoltre molti dei rossoneri, protagonisti in tante gare con prestazioni decisamente di categoria superiore fuori casa sbagliano giocate semplici.

Perina, il portiere rossonero, anche a Latina si è reso protagonista di una vera e propria prodezza nei minuti iniziali, ma poi sul gol del vantaggio dei pontini si è fatto sorprendere sbagliando l’uscita, complice la sua difesa apparsa piuttosto distratta. Sul banco degli imputati anche Vincenzo Millico, Cudini ha detto di non caricarlo di responsabilità e ha ragione, ma il talentuoso esterno a Latina si è mostrato carente in concretezza che vanifica con qualche dribbling di troppo a scapito della velocità della manovra, anche Gagliano, capace di divorarsi un gol a due passi dalla porta, non ha inciso lasciando la prima pagina a Rolando, decisamente più incisivo, ma artefice di due tiri telefonati e una sfortunata conclusione al volo mandata sopra la traversa.

Venerdì sera alle 20: 45 l’avversario del Foggia sarà un’altra grande del girone, quella Casertana quarta in classifica allenata da Vincenzo Cangelosi, foggiano di adozione e braccio destro di Zdenek Zeman per tantissimi anni. Fuori casa però i campani nel girone di ritorno non stanno tenendo un passo promozione, tutt’altro. All’andata hanno vinto ben cinque volte di fila e non hanno mai perso, mentre al ritorno hanno vinto una sola volta a Monopoli e preso ben quattro gare, sono reduci dalla vittoria di misura sul Taranto.

Per il Foggia quella con la Casertana sarà la penultima gara in casa, poi si andrà a Potenza per chiudere con il Cerignola le gare in casa e a Monterosi l’intera stagione con la speranza che il Foggia posa giocarsi gli spareggi promozione, anche se, vista la posizione in classifica, probabilmente affronterà le prime avversarie in trasferta e farlo decisamente con una altro spirito.

Designato il direttore di gara che sarà Gabriele Scatena della Sezione AIA di Avezzano, coadiuvato da Giacomo Monaco della Sezione AIA di Teramo e da Giorgio Ermanno Minafra della Sezione AIA di Roma 2 quarto ufficiale Alessandro Gervasi della Sezione AIA di Cosenza. Il Sig. Gabriele Scatena ha diretto 169 gare tra Serie D, Serie C. Non ha mai diretto il Foggia.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli