Manchette
sabato 13 Aprile 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Foggia torna protagonista nella scherma: arrivano 600 atleti per la prova nazionale cadetti under 17

Torna la scherma a Foggia con 600 atleti e circa 2.000 persone, tra atleti, accompagnatori, tecnici e arbitri. Una grande occasione per riportare in città un appuntamento di livello nazionale che manca da ben sei anni.

Sicuramente non pochi per una piazza da sempre punto di riferimento del panorama schermistico del Paese, che ha allevato campioni oggi al vertice della scherma internazionale. Con la seconda prova nazionale di scherma cadetti under 17, maschile e femminile, Foggia torna protagonista della disciplina che oggi in Italia conta oltre 21mila tesserati e 328 società.

L’evento sarà occasione anche per rendere l’agonismo e la pratica sportiva portavoce di valori importanti che toccano temi di scottante attualità, come il no alla violenza, la lotta contro i femminicidi. Per ribadire ancora, se mai ce ne fosse bisogno, che lo sport può generare e diffondere cultura della legalità.

Sarà il padiglione 71 del quartiere fieristico ad ospitare le gare il 27 e il 28 gennaio. Questi e altri dettagli della gara sono stati presentati nel corso di una conferenza stampa nella Sala Pinacoteca “Il 9cento” da, tra gli altri, Francesco D’Armiento, schermidore foggiano delle Fiamme Gialle e della nazionale italiana, oltre che esponente della polisportiva Olympia che organizza l’evento.

La manifestazione, realizzata in sinergia con la Federazione Italiana Scherma, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Finanzieri Italiani (ANFI) e con il patrocinio della Regione Puglia, porta in pedana circa 600 tra sciabolatori e fiorettisti da tutta Italia, che su 50 pedane si contenderanno non solo il trofeo sportivo ma anche la possibilità di poter raggiungere una convocazione in Nazionale in vista di campionati europei e mondiali.

Per molti di questi giovanissimi atleti si tratta di un debutto ai massimi livelli. Foggia si prepara ad ospitare la manifestazione registrando, a distanza di una settimana, già il tutto esaurito nelle strutture alberghiere, come ha sottolineato nel corso della presentazione Raffaele Piemontese, vicepresidente regionale con delega al Bilancio e allo Sport per tutti.

Una ricaduta economica importante per il capoluogo visto che saranno circa 2.000 le persone attese in città per questo appuntamento sportivo che – ha sottolineato Piemontese- “deve essere un momento di rinascita per la città di Foggia”. Non a caso l’evento è stato presentato tra le sculture e i dipinti della Pinacoteca, finanziata con 1 milione e 190 mila euro dalla Regione Puglia. Ripartire dalla cultura e dallo sport, “binomio inscindibile” come ha sottolineato la sindaca Maria Aida Episcopo.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli