Manchette
domenica 3 Marzo 2024
Manchette

Taranto, rinforzi per continuare a sognare: piacciono Albertini e Coccia ma Antonini è incedibile

Tra due giorni si aprirà la finestra del mercato invernale e il Taranto vi entrerà con entrambi i piedi per apportare tutte le modifiche necessarie. Il quinto posto, a sole due lunghezze dalla piazza d’onore, lo pretende. L’obiettivo di Ezio Capuano è di rendere più solida la difesa che ha fatto bene, ma potrebbe fare ancora meglio, dare un costruttore di gioco e un esterno destro al centrocampo e dotarsi di un altro attaccante. Pacchetto arretrato e mediana hanno la priorità, però le vie del mercato potrebbero portare laddove meno ci si attenderebbe.

Nel settore di retroguardia potrebbero essere diverse le partenze a cominciare da Daniel Hysaj, mai considerato pronto dal tecnico per esordire, e Jonas Heinz. Infortuni a parte, quest’ultimo ha perso un po’ di smalto strada facendo e da diverse settimane a questa parte non ha giocato. Anche Patrick Enrici non sembrerebbe godere di particolare fiducia da parte di Capuano, ma immaginare una sua partenza appare meno semplice, perché non bisogna sguarnire il reparto sotto il profilo numerico. Diversamente bisognerebbe intervenire in modo più massivo per rimpolparlo. L’ex Lecco ha totalizzato soltanto dieci presenze con un gol (in acrobazia) nell’incontro vinto per 3-1 sulla Turris e alla lunga potrebbe sempre tornare utile alla causa. Ovviamente rimane incedibile il centrale Matias Antonini, come ribadito più volte dalla dirigenza e da Capuano. Un’eventuale partenza sarebbe il frutto di un’offerta irrinunciabile. Dall’apporto dell’italo-brasiliano non si può proprio prescindere. In ingresso il nome maggiormente sondato, secondo il media partner del club rossoblù, sarebbe quello del difensore Lorenzo Gonnelli (sei presenze) del Cerignola.

A centrocampo, invece, André Bonetti dovrebbe trovare altra sistemazione, visto che è stato messo fuori lista per fare posto ad Alessio Luciani, arrivato a fine novembre. L’ex Juventus è stato sempre indisponibile (eccetto un paio di occasioni) e difficilmente potrà trovare utilizzo nelle prossime settimane. A destra, che si giochi a cinque o a quattro, servirà un alternativa di prim’ordine a Mastromonaco. Ricercare questa figura significa lasciare andare Kondaj, che diventerebbe una terza scelta. Al posto dell’italo-albanese, il Taranto avrebbe sondato il classe ‘94 Alessandro Albertini (18 presenze e un gol), attualmente in forza al Brindisi. La trattativa, in questo momento, sarebbe lontana dal decollare. L’altro binario esistente, più concreto, è quello di Giuseppe Coccia (11 volte in campo e una rete) dal Cerignola. Il 30enne è nativo di San Giovanni Rotondo e nel 2020/21 è stato allenato a Potenza da Capuano. Il profilo piace molto e ci sarebbero stati più contatti.
Sul fronte offensivo Michael Fabbro sarebbe stato richiesto dal Potenza, ma per ipotizzare una cessione serve appunto qualcuno che lo sostituisca. La posizione di Pietro Cianci, appena quattro gol, appare solida, anche se più volte Capuano ha pubblicamente detto di aspettarsi molto di più dal giocatore.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli