Manchette
mercoledì 17 Aprile 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Bari al voto: il Partito democratico verso la resa dei conti e il M5s si avvicina a Laforgia

Dopo la scossa data dall’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, che giovedì ha presentato la sua candidatura a sindaco di Bari, è tempo di tirare le somme per il Partito democratico.

Nei prossimi appuntamenti, non mancheranno le novità, con il gruppo vicino al deputato Marco Lacarra (costretto a congelare la sua candidatura a novembre assieme a Petruzzelli e all’assessora Paola Romano), che potrebbe virare sul penalista Michele Laforgia, al momento unico candidato del centrosinistra.

È questa la prospettiva che va delineandosi all’interno del partito guidato da Elly Schlein. Non sono pochi coloro che, tra quanti hanno sostenuto Marco Lacarra, si dichiarano delusi dal trattamento subito dal deputato dem. L’irritazione, poi, è l’altro sentimento che si prova, soprattutto dopo la scelta di Petruzzelli di riportare alla ribalta la propria candidatura, disattendendo la linea del partito. Marco Bronzini, capogruppo in Consiglio comunale e inserito nell’area di Lacarra, era addirittura pronto a chiederne l’espulsione dal partito. Prospettiva poi sfumata nelle ultime ore, in vista degli appuntamenti fissati tra gli organismi del partito barese.

Mercoledì, si terrà l’incontro del gruppo consiliare Pd, i due assessori dem e i segretari Domenico De Santis e Gianfranco Todaro. Alzano le barricate i consiglieri vicini al deputato, dal capogruppo dem fino al presidente del Consiglio Michelangelo Cavone. Giovedì, invece, partono le assemblee all’interno dei circoli baresi, in cui si discuterà anche la candidatura di Petruzzelli. Non è escluso, però, che i lacarriani, per le premesse di cui sopra, aprano a Laforgia. Fonti da ambo le parti confermano: un’interlocuzione intensa è già stata avviata.

Alla base di queste mosse vi è una concreta preoccupazione: che la strategia scelta dai vertici dem possa ostracizzare i lacarriani, di fatto i grandi esclusi dal dibattito negli ultimi giorni. Nel frattempo, tra l’ex presidente de La Giusta Causa e il Movimento Cinque Stelle si intensificano le interlocuzioni. I pentastellati, e in particolare il coordinatore provinciale Raimondo Innamorato, non hanno mai nascosto le loro simpatie per il penalista che corrisponde al ritratto del loro candidato ideale. Il M5s potrebbe ufficializzare la sua posizione nelle prossime ore. D’altronde, i contiani, pur non facendo parte ufficialmente della Convenzione, l’ala del centrosinistra promotrice della candidatura di Laforgia, hanno sempre preso parte ai suoi appuntamenti.

Si resta in attesa, invece, della convocazione dell’assemblea cittadina, annunciata dalla presidente Titti De Simone (vicina a Laforgia) e del tavolo cittadino, chiamato a rasserenare gli animi.

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli