Manchette
sabato 25 Maggio 2024
Manchette
- Inread Desktop -

Il giorno di San Nicola a Bari: la processione a mare. Satriano: «Il Patrono unisce e dona gioia» – VIDEO

Il giorno di San Nicola a Bari. Dopo il Corteo storico che ieri ha animato le vie della città con le sue suggestioni e gli spettacolari “effetti speciali”, oggi è il giorno della processione a mare della statua del vescovo di Myra.

Una lunga giornata, quella di oggi, cominciata con le messe celebrate nella Basilica. Poi la statua, in processione, è arrivata sul Molo San Nicola dove è stata accolta da cittadini e autorità religiose e civili. A seguire la celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo di Bari-Bitonto, monsignor Giuseppe Satriano.

«È il Santo che unisce e mette gioia nel cuore dei baresi e degli “ziazì”, i pellegrini», ha affermato Satriano, auspicando che il vescovo di Myra possa dare «respiro all’anelito di pace».

A seguire la statua di San Nicola anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro: «Sono felice perché ho potuto attraversare la comunità barese, ieri, con il quadro e con il Corteo storico. Oggi con la processione e la statua di San Nicola. Sono stato orgoglioso di una città che diventa anche punto di riferimento per tante comunità sparse nel mondo che si ritrovano intorno ai valori del nostro santo patrono», ha commentato.

La statua è stata poi imbarcata sul motopeschereccio “Nuova Chiara” per la processione a mare. Alle 18:30 la messa, sempre al Molo San Nicola, presieduta dal parroco della cattedrale di Bari, monsignor Franco Lanzolla. Alle 20, poi, la statua tornerà a terra per raggiungere in processione piazza del Ferrarese e ci sarà l’accensione delle luminarie.

Il messaggio di monsignor Satriano alla città

«Gli scandali che hanno caratterizzato le cronache di questi ultimi tempi richiedono una seria valutazione da parte di tutti e impongono che l’impegno per la polis si affranchi da quella “terra di mezzo”, espressa da chi ha fatto della politica un mestiere e non un servizio, costituendo un blocco affaristico sempre capace di sopravvivere a ogni cambio di fronte politico». È quanto scrive l’arcivescovo di Bari e Bitonto, monsignor Giuseppe Satriano, nel messaggio alla città per la festa di san Nicola.

«Rifuggendo un facile moralismo – continua – e consapevole che viviamo tempi difficili in cui è complesso amministrare e governare, credo sia ancora possibile, e perciò doveroso, spendersi per una gestione trasparente della cosa pubblica, libera da clientele, favoritismi, intrallazzi, compromessi».

Per l’arcivescovo «si avverte la necessità di persone capaci di progetti audaci e non di facili promesse; uomini e donne, testimoni di una vita donata, non legata a interessi di parte e speculazioni, che sappiano elargire fiducia e speranza per tutti e non garanzie per pochi».

Monsignor Satriano prosegue scrivendo che «nella vita di san Nicola leggiamo un amore per la giustizia, coniugato a una trasparenza dell’agire, sorgente ispiratrice per i nostri vissuti e per le prossime consultazioni elettorali, ormai alle porte», suggerisce Satriano ricordando che «San Nicola ci invita a convertire i cuori a una passione vera per la nostra terra, amando senza riserve la gente di questa città, sapendo additare le ingiustizie, le violenze e le oppressioni che impediscono a tanti di crescere e vivere».

- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Inread Desktop -
- Taboola -
- Inread Mobile -
- Halfpage Desktop -
- Halfpage Mobile -

Altri articoli