Manchette
mercoledì 29 Giugno 2022
Manchette
Altro

    Giovani pugliesi e musulmani per superare le barriere del linguaggio: ragazzi e docenti di Lum e Uniba al lavoro per “Integra” | VIDEO

    Sono arrivati da tutta Italia, tutti insieme, per partecipare al nuovo, importante progetto “Integra” coordinato dal Centro di ricerca Interdipartimentale Forum Internazionale Democrazia e Religioni (FIDR), sostenuto dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020.

    Sono giovani musulmani selezionati nei mesi scorsi, che questa mattina hanno incontrato i ragazzi iscritti alle due università (Uniba e Lum), per un momento di interscambio culturale davvero insolito. Con la formula del World Café, il gruppo intercultura ha affrontato tematiche diverse. I ragazzi baresi, selezionati e preparati dalle docenti Vera Valente e Simona Attollino, si sono confrontati su scuola, social media, volontariato, luoghi di culto e aggregazione, attivismo civico, stereotipi e radicalizzazione.

    E lo hanno fatto all’interno della Sala Convegni dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale di Bari. Seduti intorno a diversi tavoli, hanno fatto in modo che, attraverso la tecnica dei World cafè, tutti i ragazzi si siano potuti confrontare valorizzando i propri interessi e bisogni.

    Alle 9.30 i saluti introduttivi della professoressa Mariachiara Giorda, Coordinatrice Azione World cafè Progetto Integra Università Roma Tre, della collega Laura Sabrina Martucci, referente scientifico del Progetto per UniBa, del professor Francesco Alicino, referente scientifico per l’Università Lum. A seguire sono stati aperti i lavori dei Tavoli tematici e, infine, il tavolo tecnico con la discussione degli esiti redazione documento tra facilitatori e giovani musulmani. L’evento è stato anche trasmesso in streaming sulla pagina facebook dell’Università. Questo pomeriggio, la sessione con Laura Sabrina Martucci, referente scientifico di Uniba Progetto Integra e con la professoressa Annita Larissa Sciacovelli, Tutor Scientifico.

    Dopo i saluti istituzionali della prefetta Antonella Bellomo, del sindaco Antonio Decaro, dell’assessora comunale al Welfare, Francesca Bottalico e dei due Magnifici rettori Stefano Bronzini e Antonello Garzoni, gli esiti dei tavoli, raccolti dai docenti, sono stati presentati alla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese e confluiranno poi nel Patto tra Istituzioni e giovani musulmani.

    Fotoservizio di Luca Turi.

    - Inread Desktop -
    - Taboola -
    - Inread Mobile -
    - Halfpage Desktop -
    - Halfpage Mobile -

    Altri articoli